Home / Benessere & Salute / Calli, duroni e callosità

Calli, duroni e callosità

Il callo, conosciuto anche come durone o tilloma, è un ispessimento dell’epidermide, provocato dalla compressione continua in una zona della pelle che ricopre una prominenza ossea, generalmente si localizza nei piedi. Si presenta rilevato, di colorito giallastro, più o meno rotondeggiante. Spesso al centro si nota la presenza di un fittone, una radice che si addentra nel derma sottostante.

I calli sono dovuti, di solito, all’uso di scarpe non adatte; i duroni sono provocati dall’eccessivo uso che si fa di una zona del piede. I calli sono di forma cronica e si estendono sotto la pelle. Invece, tra le dita tenuti morbidi dall’umidità si formano gli occhi di pernice. Il trattamento per i calli consiste in bagni di acqua calda,per ammorbidire la parte,, e nell’uso di soluzioni al 10% di acido salicilico. Il callo viene ricoperto per qualche giorno, poi viene reimmerso di nuovo in acqua, e a questo punto dovrebbe venire via con facilità. I duroni possono essere rimossi con l’uso della soluzione al 10% di acido salicilico e quindi tagliati. Il paziente si accorgerà subito quando è arrivato nel tagliare la pelle viva. I casi seri necessitano l’intervento di uno specialista. I diabetici e i i sofferenti di disturbi circolatori, non devono mai trattare da soli i calli.

Per callosità, invece s’intendono ispessimenti cornei circoscritti ma provocati da sfregamenti o da traumi ripetuti in zone di cute esposte, quali le palme delle mani e le piante dei piedi. Le callosità si osservano ad esempio, in determinati mestieri, in rapporto all’uso di strumenti di lavoro e in particolari atteggiamenti (sono tipiche le callosità alle ginocchia, o alle labbra di suonatori di tromba, ecc…). L’ispessimento, inoltre, non presenta il tipico fittone centrale e più facilmente si può complicare con ragadi dolorose. La terapia della callosità e dei tillomi consiste nell’allontanare la causa traumatizzante e nel medicare localmente con cheratolitici.

Check Also

crampi

Crampi: come curarli e prevenirli

Sono in molti a soffrire a causa dei crampi, che colpiscono soprattutto le gambe. Si …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *