Home / Benessere & Salute / Cos’è la cellulite?

Cos’è la cellulite?

Purtroppo la cellulite è un problema che affligge tantissime donne al mondo. Non è necessario essere sovrappeso per avere la cellulite, anzi molto spesso anche ragazze giovani e normopeso tendono ad avere le gambe e i glutei a buccia d’arancia… Ma perchè? Cos’è la cellulite?

La cellulite è il risultato del cattivo funzionamento delle cellule adipose dell’ipoderma. Queste cellule hanno il compito di proteggerci dal caldo, dal freddo, sostengono gli organi interni, sono una riserva di vitamine ed energie per i momenti di bisogno.

Se tuttavia assumiamo più calorie del dovuto, più di quanto ne abbiamo bisogno, queste cellule hanno difficoltà ad eliminare il grasso e le scorie in eccedenza, così che s’ingrossano e comprimono i vasi sanguini e linfatici che le circondano. Questo limita notevolmente il processo di depurazione e disintossicazione con conseguente accumulo di liquido e rigonfiamento di quest’ultime.

L’ipoderma è lo strato più profondo della pelle, formato da tessuti grasso, fibroso, collagene ed elastina. Qui sono conservate un terzo delle scorte idriche del nostro organismo. Le cellule adipose che formano l’ipoderma hanno la capacità di “legare” acqua, ma anche di accumulare grasso, di immagazzinare le sostanze di scarto del metabolismo.

Se si apporta troppa troppo nutrimento al nostro organismo le sostanze nutritive vengono messe in riserva nelle cellule adipose per essere usate in caso di bisogno. Queste cellule grandi come la testa di spillo sono purtroppo insaziabili. Bisogna allora bruciare il grasso attraverso il movimento.

Inoltre se c’è il equilibro tra l’apporto di grasso e la sua eliminazione non c’è nessun problema.

La cellulite è una disfunzione metabolica: le cellule del nostro corpo lavorano per nutrirsi, ripararsi, rigenerarsi e di conseguenza si producono continuamente prodotti di scarto. In situazione normale questi prodotti di scarto vengono eliminati senza problemi dagli organi escretori, invece, in caso di metabolismo lento le scorie e le tossine si accumulano nel tessuto adipose e sulle pareti delle cellulari e ne ostacolano l’eliminazione. Viene ostacolato anche il rilascio di sostanze nutritive e ossigeno.

Nelle zone in cui le cellule si gonfiano, i vasi sanguini e linfatici vengono compressi e di conseguenza viene ostacolato il deflusso del sangue e linfa. L’acqua viene schiacciata da capillari nel tessuto circostante.

Risultato: ristagni e gonfiori. Questo è un segnale che le tossine non vengono eliminate adeguatamente ed ecco perchè non è necessario avere peso in più per essere soggette alla cellulite.

Check Also

crampi

Crampi: come curarli e prevenirli

Sono in molti a soffrire a causa dei crampi, che colpiscono soprattutto le gambe. Si …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *