Home / Benessere & Salute / Impariamo a conoscere la varicella

Impariamo a conoscere la varicella

Il virus varicella zoster (VZV) è uno degli otto herpesvirus noti per infettare gli esseri umani. Le infezioni VZV affliggono in modo specifico gli esseri umani. Tale virus provoca la varicella, una malattia che più comunemente colpisce i bambini, gli adolescenti e i giovani adulti, e l’herpes zoster (detto anche fuoco di Sant’Antonio) in adulti più anziani; L’herpes zoster è raro nei bambini. Il VZV è conosciuto con molti nomi, tra cui virus della varicella, virus della varicella zoster, il virus zoster, e herpesvirus umano 3 (HHV-3).

Il VZV si moltiplica nei polmoni e provoca una vasta gamma di sintomi. Dopo l’infezione primaria (varicella), il virus resta sospeso nei nervi, tra i gangli nervo cranico, i gangli spinali, e i gangli autonomi. Persino molti anni dopo che il paziente ha recuperato dalla varicella, il VZV può riattivarsi e causare condizioni neurologiche.

Come gli altri herpesvirus (ad esempio il fuoco di Sant’Antonio, l’herpes o la mononucleosi), è altamente contagioso.

La Varicella zoster è il risultato di un’infezione primaria da virus varicella, che può provocare complicazioni tra cui l’encefalite, la polmonite (o polmonite virale diretta o polmonite batterica secondaria) o bronchite (sia bronchite virale che bronchite batterica secondaria). Anche quando i sintomi clinici della varicella si sono risolti, come già detto, il VZV rimane dormiente nel sistema nervoso della persona infetta (latenza del virus), nei gangli delle radici del trigemino e dorsale.

In circa il 10-20% dei casi, il VZV riattiva più tardi nella vita, producendo appunto la malattia conosciuta come fuoco di Sant’Antonio o herpes zoster. il VZV può anche infettare il sistema nervoso centrale, ad esempio nel 2013 è stato segnalato un tasso di incidenza di 1,02 casi per 100.000 abitanti in Svizzera e un tasso di incidenza annuale di 1,8 casi per 100.000 abitanti in Svezia.

Altre complicazioni gravi di infezione da varicella zoster includono nevralgia posterpetica, la meningite di Mollaret, zoster multiplex, e l’infiammazione delle arterie nel cervello che portano a ictus, mielite, herpes oftalmico, o zoster sine herpete. Nella sindrome di Ramsay-Hunt, il VZV colpisce il ganglio genicolato dando lesioni che seguono rami specifici del nervo facciale. I sintomi possono includere dolorose vesciche sulla lingua e nell’orecchio con debolezza facciale e la perdita dell’udito.

Check Also

crampi

Crampi: come curarli e prevenirli

Sono in molti a soffrire a causa dei crampi, che colpiscono soprattutto le gambe. Si …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *